Pages

Quando il desiderio di ferirsi cresce fino al punto in cui non si riesce più a gestirlo è difficile far qualcosa per evitare di farsi del male. Tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti e strategie che si possono intraprendere per gestire nel migliore dei modi questi momenti.

Proviamo ad elencarne alcune.

 

Prova a buttare fuori ciò che senti...

urlo


  • Urla più forte che puoi
  • Colpisci un cuscino / prendi a pugni un sacco / sbatti un cuscino contro un muro
  • Rompi un’anguria
  • Calcia un pallone contro un muro
  • Stringi un pezzo di ghiaccio
  • Stringi una pallina antistress
  • Strappa un giornale o un elenco telefonico
  • Ascolta musica ad alto volume e balla con tutta l'energia che hai
  • Colora il posto che vorresti tagliare con un pennarello rosso, o sangue finto o colorante alimentare annacquato.
  • Scrivi parole sul tuo corpo con un pennarello rosso
  • Spendi un po' di energia - vai a farti una passeggiata, vai a nuotare, vai in palestra, vai in bicicletta o vai a correre

 

Prova a comprendere come ti senti...

  • Chiedi a te stesso "Mi sento arrabbiato? '' Mi sento ansioso? '' Che cosa? '
  • Chiediti: 'Che cosa mi direbbe la lama di rasoio se potesse parlare con me?'
  • Scrivi una lettera a qualcuno con cui sei arrabbiato (o da cui sei stato ferito, etc..) descrivendo come ti senti (non c'è bisogno di inviarla veramente)
  • Scrivi un elenco dei tuoi successi
  • Scrivi una lettera a te stesso dicendo: 'Ti amo perché ....'
  • Fai una lista delle cose per cui sei grato.
  • Fai una lista dei desideri

 

Prova a Parlarne ....

  • Parlane ad un amico o un amica o un'altra persona di cui ti fidi
  • Chiama una helpline o un altro servizio di aiuto
  • Piangi, non trattenere le lacrime  (se ti è possibile)

 

Utilizzate la vostra creatività

  • Disegna / colora / fai un collage / usa cartapesta / pittura / fai una scultura in creta –> Prova ad esprimere ciò che vuoi fare o che senti.
  • Scrivi una poesia, una storia, una canzone, una barzelletta, un'autobiografia, una parodia o anche un musical!
  • Scrivi un diario o leggi vecchi diari (a meno che questo non possa farti tornare in mente pensieri negativi)
  • Prova a scrivere un diario online
  • Scarabocchia una parola più e più volte per dire come ti senti ad esempio: 'Solitario/a', 'arrabbiato/a', "triste", furioso/a"
  • Distruggi una rivista o un giortnale (preferibilmente il proprio!!!)
  • Colora con pittura rossa usando le dita
  • Disegna te stesso in MS Office
  • Scrivi un messaggio in un newsgroup sull’autolesionismo su Internet
  • Scatta delle foto
  • Suona uno strumento e/o canta più forte che puoi
  • Metti una musica che esprime come ti senti.
  • Scrivi la colonna sonora della tua vita, come se si trattasse di un film
  • Crea un album della memoria
  • Scrivi un finale alternativo a una storia
  • Guarda un canale in lingua straniera e prova ad interpretare ciò che dicono
  • Crea i tuoi personaggi dei cartoni animati o delle tue storie preferite

 

Rilassatevi o confortatevi o prendetevi cura di voi…

  • Fatti un bagno o una doccia
  • Stai a letto, magari con un buon libro
  • Usa oli aromaterapici
  • Mangia cioccolato, gelato (o qualsiasi altro cibo preferito)
  • Realizza una 'scatola di emergenza' mettendoci qualsiasi cosa ti aiuta a far fronte ai momenti di crisi
  • Compra qualcosa di speciale
  • Massaggiati le mani / braccia / piedi (o la zona che desideri ferire)
  • Accarezza un animale domestico / coccola un orsacchiotto
  • Fuma una sigaretta
  • Chiedi ad un amico/a (o altra persona cara) di abbracciarti
  • Dipingiti le unghie
  • Fai un nuovo taglio di capelli
  • Fatti una tazza di tè o camomilla
  • Abbracciati
  • Regalati un tatuaggio all'hennè
  • Medita o fai yoga

 

PROVA A DISTRARTI DEDICANDOTI AD ATTIVITA PIACEVOLI…

  • Guarda la televisione, oppure un video o un DVD
  • Gioca sul computer
  • Vai su internet
  • Impara una nuova abilità (giocoleria / creazione di animali con palloncini…/ suonare / nuova lingua)
  • Fai un puzzle o crea un tuo puzzle
  • Gioca a scacchi
  • Fai degli origami / scobidous / gioielli
  • Cuci o lavora a maglia
  • Guarda un album di foto
  • Progetta una casa da sogno
  • Intraprendi un interessante dibattito o discussione
  • Costruisci una casa di carta
  • Crea una catena di carta dei giorni trascorsi dall'ultimo taglio (ed aggiungi una nuova ogni giorno)
  • Scopri come mettere 8 regine su una scacchiera senza che nessuna di queste è in grado di uccidere l'altro (Ci sono 92 modi per fare questo!)
  • Fai una T-shirt
  • Cerca immagini tra le nuvole

kite

 

Prova ad uscire di casa e........

  • Spazza il percorso di ingresso
  • Lavare la tua auto o di una persona a te cara
  • Fai un po 'di giardinaggio
  • Guida un po’ senza meta
  • Vai a una sala giochi o parco giochi
  • Fai un aquilone e/o fallo volare
  • Prendi un treno/bus e vai al mare
  • Guarda le stelle

 

Prova ad essere produttivo e....

  • Recupera il ritardo sulle cose da fare (es. pulizia della casa, lavoro o compiti arretrati)
  • Cucina qualcosa
  • Metti in ordine e dai la tua roba vecchia in beneficenza
  • Riorganizza la tua camera / prova a decorarla
  • Dedicati alla Lettura o allo studio
  • Fai il bagno ad un animale domestico
  • Fai un po di Volontariato da qualche parte
  • Aggregati ad una gruppo sociale, sportivo, un club
  • Pensa a ciò che vuoi cambiare nella tua vita e progetta un piano

 

Prova a riflettere e ... ragionare con te stesso/a

Quando non senti il desiderio di autolederti, scrivi una lista di motivi oppure una lettera che potrai leggere nel momento di crisi per evitare di farti del male.

Leggila quando senti di voler farti del male. Potresti includere cose come:

  • "Sono riuscito/a a non ferirmi per due settimane. Non voglio ricominciare "
  • "Una volta iniziato è difficile fermarmi"
  • "Mi pentirò della ferita in seguito"
  • "Non mi aiuta nel lungo periodo. Posso farmi male adesso, ma avrò bisogno di farlo di nuovo tra un paio di giorni. "
  • "Io non voglio finire in ospedale"
  • "Se posso devo tenermi stretto il bisogno di ferirmi, ed aspettare che passa"
  • "Ci possono essere conseguenze che non voglio (es. danni cerebrali, paralisi, emorragie, etc..) "
  • " L' Autolesionismo influenza i miei rapporti e relazioni"
  • "Non merito di farmi male perchè....."

 

 

Prova a metterti al sicuro...

  • Cerca di identificare le cose che ti spingono a farti del male. Se possibile evitali o preparati per affrontarli.
  • Evita negozi che vendono cose che si potrebbero usare per farsi del male
  • Quando senti che il desiderio di ferirti, rimanei/stai con un amico/a non isolarti
  • Chiedi consiglio al medico di base

 

Prova a ridurre lo stress...

  • Fate alcuni esercizi di rilassamento / ascoltare una musica rilassante
  • Chiedete a un amico di prendersi cura dei bambini per qualche ora
  • Ridurre i vostri impegni per alcuni giorni

 

Premiati quando resisti alla tentazione di farti del male

  • Fatti un grafico ed aggiungi una stella per ogni giorno / ora che non ti sei ferito/a
  • Se ti autolesioni, basta lasciare uno spazio e ricominciare da capo.

 

Prova a ritardare l'autolesionismo

Mantieni le cose con cui ti fai del male in un armadio chiuso a chiave o in una scatola con nastro adesivo intorno ad esso. Ti darà il tempo di pensare tra il desiderio di farti del male e il ferimento.

Chiama un Helpline – concorda di telefonare tra un’ora/due ore e prometti di non farti male prima di allora.

Utilizza questi suggerimenti per evitare di autolesionarti o per cercare di ritardare per un po'

 

(tratto da The Royal College of Psychiatrists: http://www.rcpsych.ac.uk )

 

Fin dalla sua nascita SIBRIC.it si è impegnato a prendere parte a progetti di ricerca e di formazione nazionali e internazionali.

SIBRIC.it si rivolge prevalentemente ad adolescenti e giovani adulti (dai 12 ai 25 anni), e pertanto i suoi servizi sono pensati soprattutto per questa fascia di età. Tuttavia, SIBRIC.it ha l’obiettivo di aiutare anche i professionisti che lavorano con i ragazzi adolescenti (insegnanti, educatori, psicologi, assistenti sociali, etc...) e con chi per motivi affettivi è in stretta relazione con questi giovani (studenti, amici, genitori e famiglie)

Progetti. Lo staff di SIBRIC.it svolge attività di prevenzione, formazione e sostegno al ruolo rivolte a tutti componenti dell’istituzione scolastica e si occupa di progettare interventi presso le scuole secondarie di I° e II° grado, rivolti agli studenti, ai loro genitori ed ai docenti, su tematiche riguardanti il disagio nell’adolescenza ed in particolar modo l’autolesionismo. Scopo degli interventi negli studenti è aiutare i ragazzi ad esprimere la loro emotività, ed aiutarli a gestire le loro emozioni, aspetto strettamente legato all’emergere di comportamenti autolesionistici e di tanti altri disagi dell’adolescenza. Esempi di interventi coi ragazzi possono includere servizi di sportello di ascolto ed orientamento, interventi sulla gestione delle emozioni in gruppo classe, cineforum, prevenzione attraverso la peer education, ed il peer support. Scopo degli interventi sui genitori è supportarli nella loro relazione coi ragazzi,

Oltre gli interventi sui ragazzi, prevediamo interventi sui docenti allo scopo di aiutarli nella comprensione di questo tipo di comportamenti, al fine di potersi relazionare ed agire nel migliore dei modi davanti all’emergere in classe di condotte autolesive. Aiutare il docente nella comprensione di questi giovani implica anche l’osservazione di quegli indici, segni che possano in qualche modo rappresentare avvisaglia di una condotta autolesiva reiterata.

 

Area clinica. In ambito clinico diversi servizi sono pensati per supportare i giovani che si autoferiscono e le loro famiglie tra questi vi sono:

  • Accoglienza di adolescenti, giovani adulti e genitori
  • Supporto genitoriale
  • Colloqui psicologici individuali, psicoterapie,
  • Gruppi psicoterapeutici per adolescenti

Area Ricerca. Partecipazione, con enti di ricerca pubblici e privati, a progetti di ricerca scientifica e di orientamento psicologico-sociale-antropologico.

Eventi. Il progetto SIBRIC.it collabora attivamente con altre organizzzioni allo scopo di divulgare le conoscenze relative all’autolesionismo, pertanto è disponibile a partecipare a convegni, seminari, giornate informative sul tema dell’autolesionismo.

Abbiamo concluso una prima fase di ricerca sul self injury che ci ha portato a raccogliere importanti dati sul fenomeno in questione. Alcuni di questi dati sono già disponibili sul sito, o pubblicati presso riviste scientifiche.

Obiettivo della ricerca è fornire un apporto importante alla letteratura scientifica sull'autolesionismo, pertanto si provvederà alla divulgazione dei risultati presso riviste pertinenti, allo scopo di diffondere nella comunità le informazioni raccolte. L'esperienza di questi anni ci ha indotto a voler continuare il nostro lavoro, in quanto molto si è imparato ma ancora molto c'è da imparare sui comportamenti autolesionistici, ragion per cui manterremo on line il nostro questionario, a cui abbiamo apportato alcune modifiche. Nostro obiettivo rimane quello di approfondire le conoscenze sulle caratteristiche del fenomeno autolesionistico e sulle sue origini. Pertanto, è importante ricordare che, maggiore sarà il numero di persone autolesioniste disponibili a compilare tali tests, maggiore sarà il peso scientifico delle informazioni raccolte, per questo chiediamo anche a te il tuo contributo. In questo modo la ricerca potrà avvalersi di un campione più consistente, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Da questa sezione è possibile raggiungere il questionario sul comportamento di autoferimento, a cui, potranno accedere, in modo del tutto anonimo, coloro che hanno ingaggiato una modalità di comportamento autolesionista.

Se vuoi partecipare

Al questionario vi si accede dal riquadro in alto a destra in questa pagina, dovrete compilare i campi con alcuni dati, l'e-mail, e le domande a cui sentite di poter rispondere, a questo punto dopo aver letto l'informativa sul trattamento dei dati personali (necessaria per qualsiasi ricerca, anche anonima) cliccate su Invia. Il questionario, e le informazioni contenute confluiranno su un unico database. Alla fine del questionario c'è la possibilità di scegliere se siete disponibili a partecipare ad eventuali altri ricerche di SIBRIC.it mediante la compilazione di altri test che verrebbero inviati direttamente sulla vostra mail.

Risultati e Feedback

Ricordiamo che sui questionari inviati non verrà fatta alcuna analisi o studio, ma andranno semplicemente ad arricchire le conoscenze sulla fenomenologia e le modalità autolesionistiche, pertanto non riceverete alcun risultato.

Ringraziamenti

L'intero staff di SIBRIC.it desidera ringraziare tutti coloro che in questi anni ci hanno permesso di raccogliere maggiori informazioni sul comportamento autolesionistico, collaborando con noi attraverso i questionari e quant'altro, ma soprattutto dandoci la propria fiducia. Grazie al vostro aiuto abbiamo potuto continuare il nostro lavoro fornendo ulteriori dati che hanno arricchito le conoscenze scientifiche in Italia e permesso la divulgazione di tali dati.

Grazie.

SIBRIC.it grazie al lavoro di un gruppo di professionisti offre attività di supporto ed informazione rivolte alle persone incorse in comportamenti autolesionistici  attraverso servizi di consultazione via mail, gruppi di supporto tra pari, colloqui in chat con esperti, attività di ricerca, e diffusione di buone pratiche ed informazioni.

SIBRIC offre ai giovani un luogo virtuale anonimo e sicuro dove poter parlare delle loro difficoltà, dei  loro interessi, dei loro problemi e condividerle senza paura con altri giovani.

Il nostro punto di vista

Il comportamento autolesionista è la rappresentazione di un profondo malessere, la traccia visibile di una sofferenza che ha trovato in esso il modo per comunicarlo, per esprimerlo. Per di più lo stigma che si viene a creare attorno a coloro si fanno del male è tale da compromettere la sfera relazione e sociale del giovane peggiorandone la qualità della vita e dunque accrescendo la sofferenza.

Un’adeguata informazione, la comprensione di quanto accade, la presa di consapevolezza delle proprie difficoltà ma anche delle proprie risorse personali insieme alla riduzione di certe false credenze e pregiudizi tipo essere “pazzi” o “malati”, aiuta il giovane a sostenere ed affrontare questo faticoso momento di crisi. Pertanto intervenire precocemente con le giuste informazioni, fornendo uno spazio dove poter dar voce alle proprie paure, e mettere in condivisione delle esperienze può costituire un notevole supporto emotivo e relazionale, oltre che attivare le risorse personali dei giovani, non solo in quanto bisognosi di ricevere un supporto ma anche in qualità di chi può dare un supporto. 

Quali sono i nostri obiettivi

Sostenere ed informare i giovani che si autoferiscono: aiutarli a divenire maggiormente consapevoli delle loro risorse, aiutarli nella presa di consapevolezza del loro problema e del come affrontarlo. Aiutare i genitori e gli operatori che lavorano con adolescenti a comprendere il significato del comportamento autolesionista in modo non stereotipato e senza giudizio, al fine di ascoltare ed aiutare al meglio il giovane. 

Approfondire e studiare il fenomeno autolesionista in Italia al fine di accrescere le informazioni e migliorare la comprensione di tali comportamenti, così da aiutare i professionisti nella cura e trattamento.

Hai un dubbio o vorresti avere un chiarimento? Sei alla ricerca di aiuto o semplicemente hai domande, curiosità, dubbi rispetto ai comportamenti autolesionistici? Qui potrai fare tutte le domande che desideri in una condizione di semplice accessibilità e di assoluto anonimato, basta compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti. I nostri esperti provvederanno a risponderti nel più breve tempo possibile (entro 5 giorni lavorativi).

Per ricevere una risposta soddisfacente ti suggeriamo di descrivere in modo approfondito la tua situazione e tutto quello che ritieni attinente al problema in questione.

Prima di inviarci la tua domanda assicurati che non abbiamo già risposto ad una domanda come la tua nella sezione Question & Answers di questo sito.

Ricordiamo che nel caso le domande(da te poste) e le risposte(da noi fornite) vengano ritenute di interesse comune queste saranno pubblicate sulla sezione Question & Answers di SIBRIC.it, previa eliminazione di qualsiasi riferimento a dati personali atti ad identificare la persona in questione.

N.B.

  • E' molto importante leggere l'informativa sulla privacy dei nostri servizi che spiega come la riservatezza è trattata su SIBRIC.it.
  • Lo staff di SIBRIC.it si riserva il diritto di non rispondere a quesiti giudicati non idonei.
  • Si prega di notare che questo servizio è assolutamente gratuito ed è rivolto ai giovani tra i 12 e i 25 anni.

Attenzione

E' importante comunque, ricordare che questo servizio di consulenza, sebbene svolto in modo approfondito e da professionisti non sostituisce in alcun modo il colloquio vìs a vìs effettuato con lo psicologo o altro professionista, il quale costituisce unico fondamento per un valido percorso terapeutico.

I consigli dati dai nostri esperti devono essere ritenuti semplicemente come indicazioni.


In questa sezione potrete trovare alcuni riferimenti a siti, forum, riviste, e qualsiasi altro media che ha parlato di noi o diffuso notizie od opinioni riguardanti SIBRIC. Naturalmente, non ci è possibile fare una ricerca esaustiva, poiché il mondo online ed offline è immenso e di certo molto può sfuggire.

Essendo le informazioni in continuo aggiornamento chiediamo anche a voi di aiutarci a tenere aggiornata questa sezione, inviandoci informazioni relative alla diffusione di opinioni, informazioni o articoli sulle nostre attività, comparse sia su internet che in altri media. Per inviarci il tuo contributo basta copilare il form "contattaci", mandandoci il link della pagina web o il documento cartaceo scannerizzato.

Vi ringraziamo in anticipo per il vostro contributo. 

 

Citazione in articolo. Portale Wiki-How, come fare di tutto.

 

Intervista dr. Martorana. Rivista donna moderna sul web.

 

Articolo divulgativo. Portale "Mamme acrobate"

 

Articolo divulgativo. Portale Safe Made Girl.

 

Scheda Progetto. Piattaforma di Crowdfunding TIM WithYouWeDo (Gruppo Telecom Italia).

 

Post di utente. Formazione Cultura in rete.

 

Citazione su articolo di rivista. Rivista Top Girl n. 136 Maggio 2009.

 

Post di un utente.  Forum Un urlo rosso sangue

 

Domanda e Risposta utenti. Yahoo Answers, tema Adolescenza.

 

Post di utenti. Before I Sputter Out* - il primo forum italiano sull'autolesionismo

 

Informativa progetto Daphne III. Orizzonte Scuola

 

Informativa progetto Daphne III. Nell’attesa, settimanale di prevenzione medica e di solidarietà

 

Collegamento esterno voce Autolesionismo. Wikipedia, l’enciclopedia libera.

 

Post su Forum. Sito dell’Associazione Prodigio Onlus

 

Informativa progetto Daphne III. Sito dell’Associazione Culturale Punto e a Capo.

 

Articolo informativo. Sito dell’Associazione Nessuno è perfetto.

 

Articolo informativo e post di utenti. Blog:  “Borderline. Il Dolore Incompreso”.

 

Post e opinioni di utenti. Forum di auto aiuto.

 

Articolo informativo con link. The Agnesi Journal, Il settimanale dell'istituto Magistrale G.Agnesi di Milano.

 

Articolo informativo con link. Sito del Centro per la Promozione della Salute “IGEA”.

 

 

In questa sezione vi indichiamo dei link che potrebbero dimostrarsi utili per le vostre ricerche. Sono suddivisi in diverse sezioni, in base alla tipologia di sito, per cui potete meglio individuare l'area che vi interessa.

La lista viene periodicamente aggiornata, per cui se riscontrate qualche sito non più esistente, o qualche atro inconveniente comunicatelo tramite il form "contattaci". In ogni caso se non trovate ciò che cercate potrete effettuare una ricerca con FREEFIND, che si trova sotto la barra del menu qui accanto.

N.B. Se avete un sito interessante da proporci, che crediate utile per i temi qui trattati potete farlo tramite il link qui sotto.

Proponi un sito

 

Siti correlati

 

Enti e Università

 

Associazioni

 

Riviste

chiediasibric

Photo from pexels.com

Photo from Pexels.com

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta